Il Presepe di S. Stefano

Santo Stefano al Mare è un paese adiacente ad Arma di Taggia. Non è grandissimo ma è davvero caratteristico. Pulito, tenuto bene.

Reso importante dal ricco Porto “Marina degli Aregai” (dal dialetto “Mare degli Uragani”) vanta una meravigliosa passeggiata a mare e, da qualche anno, una stupenda piazza, atta ad accogliere eventuali spettacoli con tanto di praticello all’inglese, per soffermarsi con i propri bimbi e giocare.

Ed è proprio in questo spiazzo che, Santo Stefano, si veste maggiormente a festa per osannare la celebrazione natalizia.

In questo punto infatti viene realizzato un bellissimo presepe sul palco di listelli di legno, controllato dall’alto da una sontuosa e luminosissima Stella Cometa blu, le quali luci, si accendono e si spengono ritmicamente.

In legno e in cartone pitturato, è composto dalla: Sacra Famiglia, le pecorelle e qualche pastore. Il tutto realizzato rigorosamente a mano.

C’è anche un suonatore di cornamusa che, davanti a tutti, pare invitare la gente ad avvicinarsi e guardare meglio chi è nato.

Tanta precisione nei dettagli, lascia senza parole.

Pare essere osservato anche dai volti di Mazzini, Garibaldi e Pisacane, riflessi da una luce sul Palazzo Comunale che è, in realtà, una torre ennagonale risalente al 1566 e costruita per avvistare i nemici.

La poca luce non mi ha permesso di far risaltare le ombre dei visi, ma potete ugualmente vedere la costruzione di questo torrione recentemente ristrutturato. E si, questo è il centocinquantesimo Natale di un’Italia Unita e, in questa cittadina, hanno voluto tenerne conto.

Tutto questo si affaccia direttamente sul mare e con la brezza e l’aria pungente di queste serate pare davvero di dirigersi alla grotta della natività.

San Steva, come lo chiamiamo noi in ligure, è Bandiera Blu dal 2006, grazie alla sua acqua marina limpida e pulita ed è attraversato completamente dalla pista ciclabile.

E’ bello vedere tanta cura per una ricorrenza in un paese che giri a piedi in un’ora. Dove ultimamente tutti questi decori vengono meno e dove, se un Comune non può fare nulla, a causa di mancanza di fondi, ci pensano gli stessi abitanti ad abbellire la propria città. Posso assicurarvi che non accade ovunque e quando lo vedo mi riempie di gioia e mi soddisfa. Un impegno ammirevole.

Nelle altre vie e nei carruggi che lo circondano, ovviamente le luci, non sono da meno. Tutto è uno scintillio per nulla banale e diverso dagli altri luoghi. E’ stato bello fare un salto da voi in questi giorni, sanstevani.

Buon presepe a tutti e buona festa di Santo Stefano dall’omonimo paese.

Pigmy.

M.

4 pensieri su “Il Presepe di S. Stefano

  1. Che bello il presepe con quella scintillante stella cometa, splendido! E poi tu sai quanto io abbia a cuore la storia della nostra nazione, e non può altro che farmi piacere scoprire che le amministrazioni dei paesini liguri si ricordano di celebrare il Natale avendo un pensiero per i 150 anni della nostra nazione! Bello!
    Un abbraccio e un bacetto natalizio!

    • Ciao Miss, si, in questo paese hanno ricordato l’evento dell’unificazione d’Italia davvero molto per tutto l’anno, finendo in bellezza anche in queste festività ultime del 2011. Un presepe semplice ma carino. Son contenta ti sia piaciuto. Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...