Benvenuta Primavera!

Si. E’ arrivata. In silenzio, discreta, senza nemmeno farsi sentire. Non ha fatto nemmeno un rumore. Ma non rimane nascosta, invisibile. Non può. Ciò che porta con sè esplode. In un tripudio di colori, di delicatezza, di armonia. Un trionfo alla gioia, alla luminosità. Chiunque la festeggia. E noi topi, la vediamo in ogni cosa. Anche nel verde più rigoglioso delle foglie.

Un verde più estroverso, meno gentile, meno pallido di un mese fa. Ma è inutile, anche a noi, come a voi esseri umani, ciò che colpisce più di tutto sono gli alberi in fiore e i loro colori.

Piante, arbusti, cespugli che si vestono a festa per onorare questa stagione.

E allora eccoli i Mandorli, i Peschi, i Ciliegi, i Susini tutti fioriti!

Fiori di una delicatezza incredibile. Basta guardarli che, i loro petali, si staccano e cadono dolcemente sul terreno da tanto che sono delicati. Basta un piccolo soffio di vento che passa a trovarli.

Allo stesso tempo però hanno una forza indescrivibile e sapete perchè? Perchè quando erano ancora solo piccoli germogli sono riusciti a sopravvivere al gelo. Un gelo importante quest’anno. Si sono aggrappati alla vita con i loro butti teneri e pelosetti e, da lì, non si sono più mossi.

Instancabili, tra poco, ci daranno anche i loro frutti.

Tra di loro, nella mia Valle, spiccano tantissime ed enormi piante selvatiche di Mimosa. Il loro giallo acceso le fa distinguere da tutto il resto e, passarci sotto, sembra volersi far piovere addosso piccoli pallini di cotone colorato. Come si può rimanere insensibili a tanto fascino? Come si può passare e non notare tanta meraviglia?

Anche i fiori dei prati e dei campi sembrano cantare un inno di felicità mostrandoci tinte forti che colpiscono. C’è il viola cupo, l’arancio intenso, il blu ciano e il rosso carminio.

Ci salutano le Primule che torneranno il prossimo inverno e lasciano il posto ai fiori selvatici.

E’ come se la natura dovesse andare ad un importante ricevimento. E’ come se volesse farsi ascoltare, farsi vedere. E per me è tutto. E’ come una divinità.

Rimango estasiata da tanta bellezza.

E allora, visto che proprio in questo periodo possiamo notarla meglio, impariamo a rispettarla di più questa natura che ci circonda.

Benvenuta Primavera! Sono felice che tu sia arrivata. La tua Pigmy.

M.

11 pensieri su “Benvenuta Primavera!

    • Eh si Stravy! La mia valle è bellissima! E’ piena di alberi come questi. Belli vero? Belli in ogni stagione ma in primavera sembrano proprio rinascere. Grazie per i complimenti. Bacioni.

  1. Ah che meraviglia! E aggiungo…ed eccoci di nuovo esibirci nella nostra specialità:
    I post gemelli 🙂 ! Ho appena pubblicato anch’io un post sulla primavera, siamo fantastiche!
    E ti dirò di più…sto pensando seriamente a quel test per i non liguri, l’esamino…ah, sì sì! Baci!

    • Ma non ci posso credere….meno male che io l’ho pubblicato oggi pomeriggio! Si, siamo fantastiche Miss, semplicemente fantastiche. Ora poi vengo a vederlo. Riguardo all’esamino, io non stavo scherzando! Lo faremo si! Bacioni.

  2. Anch’io ho scritto pochissime parole sulla primavera su facebok, ma tu…con te mi sembra di viverla completamente, con i profumi dei mandorli in fiore, con lo sbocciare della natura in tutta la sua magnificenza, profumi , colori, con la gioia e speranza che portano con se le cose nuove…
    cari cari saluti…

    • Oh Lory grazie! Che bellissimo complimento che mi hai fatto. E detto da te che ami la natura, le fiabe, che dipingi questi temi sentendoli così tanto mi fa proprio piacere. Grazie ancora, cari saluti anche a te.

  3. qui si sta disquisendo da ieri…ma il primo giorno di primavera qual è? Ieri o oggi?
    Comunque sia, quando la mia catalpa comincia a buttare, il fico pure e il prato si riempie di occhi della madonna, per me è primavera

    • Si Pani, questo post avrei potuto scriverlo 10 gg fa che era la stessa cosa. Come ho scritto, è arrivata in silenzio senza dire nulla ma è arrivata già da un pò. Che io sappia il primo giorno di primavera è il 21 ma ieri Google ha onorato il primo giorno di primavera come se fosse stato il 20. Boh! Forse perchè l’anno era bisestile? Ma che c’entra?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...