Una foto e un ponte antichi

Ih! Ih! Ih! Le mie ricerche vanno a gonfie vele! Guardate cosa ho trovato sgattaiolando di qua e di lài. Sì, è proprio ciò che vedete: una bellissima foto dei primi decenni del ‘900. Un cimelio!

Una coppia di sposi, vestiti come un tempo, sta sopra una cosa ancora più antica e pregiata di loro: il ponte Romano di Gavano. Ha un’arcata perfetta e unisce il paese di Gavano al quello di Aigovo. Proprio sopr di esso transitavano le truppe romane.

Oggi è un po’ nascosto dalla boscaglia, ancora più fitta di quella che vedete nella seconda foto più recente, ma un tempo era l’unica via d’accesso oltre alla strada principale.

Guardate, non è una meraviglia? È costruito solo con pietre, argilla e tanta forza di braccia. Nella mia valle ce ne sono davvero molti, ma alcuni, come questo, non si vedono, nascosti come sono. E pensare che è grazie a loro se si potevano e si possono attraversare i fiumi. Grazie a loro si poteva far pascolare le bestie o commerciare dei prodotti. È da qui che passava il medico, tutto trafelato con il borsone pieno di strumenti. Qui bloccavano la via le truppe naziste. Qui trottavano i muli carichi di sassi. Ci si veniva a pescare o s’incontrava la morosa al chiar di luna. Era un punto di congiunzione, di ritrovo, il luogo più bello del paese dove andare a far le foto anche nel giorno del matrimonio, come la coppia della foto.

Il signor Carrara, colui che mi ha dato queste fotografie, mi racconta che un tempo dei ragazzini andavano su questo ponte a tirare le pietre giù nel torrente e si divertivano molto a sentire il loro “ciaf!” nell’acqua. Purtroppo, però, quei ragazzi non sapevano che le pietre che lanciavano appartenevano a un’opera d’arte.

Questo ponte andrebbe comunque ristrutturato con o senza pietre al posto giusto, perchè è davvero un peccato lasciar crollare a pezzi una costruzione così importante, ricca di storia e che ha servito la gente dei nostri paesi per anni e anni.

Se qualcuno, tra l’altro, volesse offrirsi volontario, non ha che da contattarmi e tutta la Valle Argentina gliene sarebbe grata!

Prometto di raccontarvi storie ancora più emozionanti riguardo questo ponte, che mi fornirà il mio amico toporeporter Marco, (che in realtà qualcosa mi ha già raccontato…), ma ci vuole ancora qualche giorno di tempo. Nel frattempo, vi lascio con queste belle immagini, aspettando con ansia che le notizie arrivino alle mie grandi orecchie. Non potete crederci, ma spesso faccio ricerche per giorni e giorni. Devo aspettare il nonno dell’amico di quell’altro amico, e così via… e poi c’è chi non si ricorda e allora deve chiedere a un altro. Ma è proprio questo il bello delle ricerche e scoprire pian piano le verità che giungono con tanta emozione da parte di chi le ricorda.

Un abbraccio topi, alla prossima.

M.

10 pensieri su “Una foto e un ponte antichi

  1. Che meraviglia! Io adoro le foto antiche, ho fatto le ricerche sui miei antenati e sono arrivata parecchio indietro…e poi in casa mia ho tutte le foto antiche, le mie nonne le hanno tenute, così le ho…che bello quel ponte e tutte le storie avvenute laggiù, ora sono curiosa di sapere cosa ci racconterai!
    Brava topina, bacetti!

    • Non parlarmi di foto Miss! Per me sono come una droga, non posso farne a meno! Anch’io ho tutte le foto antiche dei miei nonni e bisnonni, in biancho e nero e addirittura sui vetri scuri come facevano un tempo, bellissime! Baci.

  2. le foto sui vetri scuri le avevo fatte anche io quando mi dilettavo con la fotografia. Avevo trovato delle vecchie lastre fotografiche di vetro e ci facevo i miei pasticci in camera oscura.
    Quel ponte mi fa venire in mente quello di Mostar. feci in tempo a vederlo e camminarci sopra prima che lo facessero saltare.

    • Non conosco il ponte di Mostar. Praticamente era simile a questo ma l’hanno eliminato? Ma scusa, non sono considerati beni storici? Le lastre di vetro le trovo molto affascinanti. Io ne ho parecchie e ho alcune foto di mia nonna in bianco e nero dove la sua foto è stata truccata. Le hanno praticamente disegnato il rossetto.

      • Mostar è in Bosnia, il suo ponte (bellissimo) fu distrutto nel ’93 se non ricordo male, da parte delle forze croato-bosniache. Un vero delitto.

  3. Il ponte è veramente suggestivo. Io non ho foto di famiglia antiche, tutte perse in guerra ma ho ereditato uno stereoscopio. È una sorta di “binocolo” dei primi del secolo col quale si guardavano le fotografie in 3D. E le foto -originali dell’epoca- sono divise a metà e vengono fatte scorrere su un binario davanti alle lenti per mettere a fuoco. Brava Pigmy!

    • Wow Stravy! Che bello lo stereoscopio, ma che peccato che tutte le tue foto sono andate perdute! Sono contenta però che il ponte ti sia piaciuto, è molto suggestivo anche per me. Un bacione Stravy, grazie.

  4. Cara Pigmy,
    il tuo post è bellissimo, ma anch’io non posso fare a meno di ricordare il ponte di Mostar, che ho calpestato due volte in vita mia prima che fosse vigliaccamente distrutto dalle artiglierie croate.
    E’ stato poi ricostruito usando i sassi del fiume Neretva, che scorre appunto sotto questo famosissimo ponte, ma per quanto sia identico all’originale ci sono ferite che non si possono rimarginare.
    Segnalo comunque il bellissimo film “Mostar United” della regista Claudia Tosi, che ho visto a Genova in una rassegna di cinematografia underground, e poi ho una sorpresa per te che ti manderò via e-mail stasera o domani, anch’essa è legata al ponte di Mostar.
    Anche il ponte di Gavano è meraviglioso, mi ci porterai quando vengo in valle Argentina, vero?
    Fabio – Zeneize since 1965. C’è un di qui e c’è un di là, qualcosa poi li unirà.

    • Fabio, ma quante cose interessanti mi dici! Pensa che io questo ponte, come ho detto, non lo conoscevo. Certo che ti ci porto su quello di Gavano. oggi c’è un pò più di vegetazione ma si ci arriva comunque. Aspetto la sorpresa! Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...