La maledizione del couscous

Una maledizione che i topini adorano.

Quando questa maledizione incombe sulla nostra tana tutti sono felici! Come mai? Ve lo spiego subito. La – Maledizione del Couscous – trattasi semplicemente del fatto che, ogni volta che mi viene in mente di fare il Couscous, non ho in casa, mai e dico mai, gli ingredienti giusti. Che rabbia! Ormai mi passeggia sulla lingua, nel palato, devo farlo assolutamente! Ma… Succede quindi che mi devo arraggiare come posso, con quello che ho e, a sentir loro, il risultato è ottimo comunque.

Ho deciso quindi di farla conoscere anche a voi questa maledizione e, se promettete di non mettervi a ridere, vi darò la ricetta. Vabbè, vabbè… ridete pure, tanto qui si leccano i baffi, tiè.

La gente mi dice sempre – Ma non lo compri già fatto? -. No. Lo faccio io!

Sbagliato, completamente diverso, ma lo faccio io! Sono contro il mangiare già pronto, mi dispiace. Contraria al massimo.

Comodi ok, ma non m’interessa, alla sera mangiamo un’ora più tardi ma mangiamo più buono e più sano.

Cominciamo, innanzi tutto ci laviamo le verdure e le tagliamo a pezzettini, in questo caso io avevo: Melanzane, Verza e Zucchini. Premetto che ai topini non piacciono i peperoni e quindi, anche se li avessi, non potrei usarli ma ci starebbero proprio bene. Nel mentre, mettiamo a rosolare una Cipolla e un pò d’Aglio con dell’Olio e del Curry. A me il Curry piace tantissimo ma se non lo avete potete optare per lo Zafferano o la Curcuma, perchè no. E’ ovvio che, anche senza nulla, viene buono lo stesso ma così è naturalmente più gustoso.

La Cipolla è quasi dorata e allora bagno di vino bianco e faccio evaporare. Aggiungo il Prezzemolo. Lo so che andrebbe aggiunto per ultimo ma poi so già che mi scordo e quindi lo metto subito.

A questo punto, dopo un’estenuante ricerca nel frigo, ravanando in ogni dove, mi accorgo di avere della pancetta e un petto di pollo. Prendo tutto e butto la pancetta insieme al soffritto che inizia a rosolare. Mentre essa si unge per bene, taglio a tocchi il petto di pollo o, a striscioline, come preferite, e metto insieme alla compagna di frigo che è già con Cipolla e Aglio sul fuoco. Fuoco basso, sempre.

A colorarsi ci mettono un attimo. Per paura di mettere pochi ingredienti, butto in casseruola anche qualche Pinolo, non si sa mai! (Sono buonissimi!).

Ora, posso aggiungere le mie verdurine. A rondelle, a cubetti, a strisce, come voglio io e metto quelle che vi ho elencato prima purchè in pezzettini piccoli, piccoli.

Salo. Siate generosi di sale perchè dovrete aggiungere acqua di tanto in tanto. Essendo che io non ne uso non ve l’ho detto ma, se vi piace, potete aggiungere del burro.

Fidatevi, sembra che vi stò descrivendo uno strano cocktail ma vi assicuro che è mangiabilissimo.

Bene, le verdure sono quasi cotte del tutto, posso finire con il Couscous.

Attenzione, cresce a dismisura! Ne mettete un bicchiere e ve ne troverete tre bicchieri! Con l’acqua, vedrete che non ci metterà molto ad essere cotto e pronto.

Un filo d’olio extra vergine crudo, una fogliolina di Basilico et voilà, il mio molto personale cous cous alla Pigmy è pronto.

Vi prego, se conoscete qualche Marocchino o qualche Algerino, non ditegli niente! Chiedo venia! Cercherò la prossima volta di attenermi rigorosamente alla ricetta originale.

Per adesso, vi auguro un sincero buon appetito a tutti… e non ridete! …e non andate a comprarvi un panino!

M.

Annunci

10 thoughts on “La maledizione del couscous

  1. Non ho mai cucinato il cous cous ma ne parlavamo giusto qualche giorno fa, quindi capiti a fagiolo! Il cous cous lo aggiungi a tutto il resto o lo cuoci a parte? A me sembra eccellente, anche io sono per le preparazioni un po’ caotiche ma in realtà alla fine sono buone! Bacioni!

    • Lo aggiungi all’ultimo! Quando la verdura è già cotta. Ci mette meno di dieci minuti lui a cuocere. Aggiungi un pò d’acqua ogni tanto, o un pò di brodo, come per il risotto ma nella stessa pentola delle verdure. Fammi poi sapere se lo fai. Bacioni.

  2. Ma che strameraviglia! Un piatto per Miss Fletcher c’è? E un buon bicchiere di bianco?! Brava sorellina, anche a me non piacciono i piatti pronti, il tuo cous cous è una favola, non sarà la ricetta originale ma sembra molto appetitoso!
    Bacioni topocuochetta 🙂

    • Ma Miss guarda, non so cosa dirti! E’ una cavolata eppure si leccano i baffi! E’ un piatto povero, semplice ma ti riempie tanto. Fa da primo e da secondo e per te di piatti ce ne sono quanti ne vuoi! Un Traminer dell’Alto Adige come bianco va bene? 😀 Baciottoli.

  3. Ho un pacco di cous cous, che mi chiama dalla credenza e vuole proprio essere cucinato, ma non ho mai trovato la ricetta giusta, nonostante sia stata io ad introdurlo nella mia famiglia!! Ora loro ne fanno abuso e io lo ignoro, povero… Magari la tua ricettina, Pigmy, mi farà cambiare idea!! bacioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...