Ma “La Topina della Valle Argentina” che cos’è?

Da qualche giorno mi stanno arrivando mail un po’ particolari e anche divertenti se vogliamo. No, no, non pensate male, niente di sconcio come quella volta che ho dovuto fare l’appello gridando ai quattro venti che non si trattava di un blog… Hot! Oggi vi parlo invce di mail che realmente mi fanno sorridere ma mi lasciano anche un pò perplessa. Questa che vi riporto è solo l’ultima delle tante:

“Buongiorno, con la presente siamo a richiedere disponibilità da camera- appartamento da sabato 30 maggio a martedì 2 giugno, al seguito ci sarà anche il nostro cane B.

Grazie S.B.”

Ovviamente terrò celati i vari nomi. Ora, io signora S. B. la ringrazio sulla fiducia in quanto lei sta prenotando in un luogo del quale non ha mai visto ne foto, ne letto recensioni, ne tanto meno ne conosce i prezzi, o forse…. Forse si? Qualcuno ha per caso aperto un B&B e l’ha chiamato “La Topina della Valle Argentina”? Esigo saperlo! Quanto meno potrei fare da mascotte! E poi…. lasciare la mia tana a degli sconosciuti?! Sia mai! Orsù! Sono gelosissima delle mie cose e difendo terribilmente il territorio.

Il signor L. U. invece, dev’essere un vero patito d’arte e antichità in quanto mi comunica quanto segue e, parlando al plurale, credendomi forse una fabbrica o un’associazione in merito, descrive quello che risulta essere un vero dilemma:

“Gentili signori sono in possesso di un lampadario proveniente da Dresda, purtroppo allo stesso si sono scheggiati alcuni copri portalampade e vorrei sostituirli con altri nuovi. Volendo conservare lo stesso stile e vedendo nelle immagini dei vostri prodotti che li usate vi chiedo se ne posso avere almeno 6. Foto e dimensioni nel file allegato. E’ chiaro che se non sono in vostro possesso Vi sarei molto grato se mi aiutate in questa ricerca magari indirizzandomi ad un laboratorio di vetro che li possa costruire.

Fiducioso in una Vostra comunicazione

Cordialmente L.U.”

Ecco, gentilissimo signor L.U. mi duole deludere la sua fiducia ma proprio non capisco dove ha potuto notare che noi topini li usiamo ed eventualmente li vendiamo questi oggetti. Ohibò. Io, se proprio vuole, posso spedirle un guscio di noce da usare come copri lampada ma di più non posso proprio fare. E vi assicuro che le foto in allegato c’erano davvero. Ma non è finita qui! C’è chi mi chiede di postare le sue favole (che credetemi nulla hanno a che vedere col mio blog ma preferisco non andare oltre), chi invece pretende che racconti la sua storia. E quando dico “pretendere” intendo “pretendere” nel vero senso della parola. Ma il più simpatico di tutti è stato costui. Così, improvviso, uno di quelli che arrivano subito al sodo:

“ Ciao! Volevo dirti che ti seguo su Linkedin!

M.”

Ehm…. Ecco, sei gentile M. che oltretutto mi avvisi della cosa ma io non ho Linkedin! Gli rispondo.

Ma io ti stò seguendo!”

Dice lui. Mi avranno clonata, ribatto, io non ho Linkedin, ripeto.

Bhè, io ti seguo lo stesso!”

Aaaah! Questi si che sono veri fans! Dei followers nonostante tutto. Gli uomini come piacciono a me, quelli con il senso del problem solving! E insomma che ogni giorno è una risata, al di là delle chiavi di ricerca che non vi dico, ora anche tramite mail! Che poi, la mia mail, non è così semplice. Ossia, com’è possibile che in diversi abbiano un indirizzo mail simile al mio? topinapigmy@gmail.com ? La vedo dura. Bah…. Non fa niente, continuate a seguirmi e scambiatemi per chi volete, per me è sempre comunque un piacere. Un forte abbraccio a tutti!

Annunci

30 thoughts on “Ma “La Topina della Valle Argentina” che cos’è?

  1. Questa sì che si chiama fedeltà! 😀 vuoi mettere con noi altri follower che ti leggiamo più o meno consapevolmente, sapendo che tu non sei nè un B&B nè un rivenditore di lampadari??! Ahahah bacioni cara, queste mail mettono di buon’umore 🙂

    • ah! ah! ah! 😀 Vero Stravy?! 😀 in effetti mi fanno molto sorridere e son contenta che hanno lo stesso effetto per voi da come mi dici. Rimane comunque il fatto che da dove abbiano preso certi spunti proprio non lo so! Un bacione!

  2. Una quindicina d’anni fa ho ricevuto almeno 6 telefonate sul cellulare da un tizio che cercava un tale Vito Giannini: non c’era verso di fargli capire che non ero io e che non corrispondevano né il nome né il cognome.
    Quando i fusibili si bruciano, si bruciano: non c’è niente da fare…

  3. Ciao
    Ricevo volentieri le tue email , ma ti devo dire che erano più interessanti quelle precedenti la pausa.
    La Valle Argentina è splendida ( io ho una casa a Fontanili ) e farne propaganda come tu avevi cominciato era molto importante e meritorio.
    Pensaci!
    Antonio

    • Ciao Antonio, innanzi tutto prendo questa mail come un grande complimento del quale ti ringrazio molto. Hai ragione, mi rendo conto anch’io che la mia valle appare meno sul blog rispetto a un tempo ma ho avuto un problema abbastanza grave alla schiena che mi ha obbligata all’immobilità e dal quale ne sono uscita da pochissimo tempo praticamente, inoltre mio marito è dovuto andare in Francia e quindi, pur di non parlarvi solo e sempre delle mie piante, seguendolo, ne ho tratto dei post. La valle comunque non l’ho abbandonata e tornerà sicuramente ad essere la protagonista visto che sto ricominciando a camminare e a muovermi come un tempo. Questa differenza che hai notato, come ti ripeto, è per me un segnale bellissimo, per cui grazie. Porta solo ancora un attimo di pazienza 😀 Ciao!

      • Grazie Stravy! Si, si alla grande tranquilla, tornerò a zampettare più velocemente di prima 😀 E comunque ti dirò che ci voleva sai? Tu sai che io ho un pò la testa piena delle mie idee e credendo che ogni sintomo è un messaggio, devo dirti che tutto questo mi è comunque servito a riflettere e ti parrà strano ma mi ha fatto anche un bel regalo. Un bacione Stravy, grazie ancora, sei tanto cara.

      • 😀 ah! ah! Si Miss, tranquilla e ti rivolgo la stessa risposta che ho dato a Viv ringraziando molto anche te. E poi dicono che le amiche “virtuali” non esistono… tsè 😀 Comunque non preoccuparti, con i gusci di noci, mi sto già preparando dei percorsi a ostacoli per allenarmi! Un bacione.

  4. Anch’io non sapevo della faccenda della schiena! E caspita, avendo appena letto il post di oggi, beh… che dire? Complimenti per la passeggiata! E per fortuna hai anche un B&B, così quando serve ti riposi 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...