Le Bazue e il brindisi delle streghe

Lo sapete chi sono le Bazue? La zeta viene pronunciata quasi come una s. Sono le streghe!

Cosa volete, in fondo vivo in una valle in cui si parla principalmente di loro, di gnomi e di lumache. A proposito di ciò, mi viene in mente che tra quasi un mesetto si festeggerà Halloween, e non vi dico qui cosa succede! Feste, travestimenti, notte in bianco, vampiri, zucche e chi più ne ha, più ne metta: una festa che meriterà sicuramente un articolo tutto per sé. Quello che però volevo farvi sapere è che nulla può iniziare senza prima un piccolo tocco di magia. Ho pensato allora, facendomi aiutare dalla mia amica Titania Hardie, inventrice di pozioni d’amore, di aiutarvi a preparare “Il brindisi delle streghe”. Sì, avete capito bene, e lascerete tutti senza fiato.

Questa bevanda è ideale per creare un clima allegro o suscitare un’atmosfera euforica e, ve lo dice una topostrega. Potete stare certi che non è utile solo in compagnia, ma anzi, con un ammiratore/rice solitario/a, fa miracoli!

Eccovi gli ingredienti e fidatevi di Titania: ha scritto libri interi stracolmi di ricette!

Procuratevi:

  • foglie e una dozzina circa di fiori di borragine;
  • 50g di cubetti tostati di pane nero;
  • 100g di zucchero grezzo
  • 3 zollette di zucchero imbevute di Grand Marnier o Cointreau;
  • 1/2 noce moscata (in un pezzo unico);
  • 1 stecca di cannella;
  • 1 pizzico a testa di zenzero in polvere;
  • qualche chiodo di garofano;
  • 1 cucchiaio da tavola di acqua di fiori d’arancio;
  • 1 scorzetta d’arancia;
  • 1 litro di birra scura;
  • 1 litro di vino aromatizzato ai fiori di sambuco o mirtillo.

Tremate, tremate, le streghe son tornate!

Ora, mescolate tutti gli ingredienti in una grossa coppa, cominciate con le foglie di borragine finemente sminuzzate e i cubetti di pane tostato, aggiungete lo zucchero, le zollette di zucchero, le spezie, l’acqua di fiori d’arancio e la scorzetta di arancia. Scaldate leggermente la birra e il vino in una pentola capiente, senza far bollire, e aggiungeteli poi agli ingredienti della coppa, poco per volta, mescolando bene finché tutto non si è amalgamato (o la coppa è esplosa). Infine, spargete i fiori di borragine in superficie e lasciateveli per circa dieci minuti finché sarete pronti per servire.

L’ideale, sarebbe tenere il tutto su un fornellino, quindi cercate il contenitore adatto. La borragine fiorisce bene per tutto l’autunno, ma se non riusciste a trovarla, acquistate da un buon erborista un preparato per tisane alla borragine e scegliete un altro fiore per decorare, come ad esempio i petali di rosa.

Correte ad allenarvi, Halloween è alle porte, non vorrete mica rimanere a mani vuote? E siate originali al momento del “dolcetto-scherzetto”, fate bere un sorso caldo a chi sta fuori al freddo… Be’, magari risparmiate i piccoli topini.

Pigmy.

M.