La Valle e la pioggia

Topi, sapete quanto io ami il Sole, le belle giornate e il caldo, ma devo proprio ammettere che la mia Valle sotto la pioggia abbia un fascino molto particolare.

E allora venite con me, vi va? Vi mostro una Valle Argentina bagnata, ma ne vale la pena.

Prendendo la topo-mobile per un tour, ha già il suo fascino guardare il panorama scorrere dietro il finestrino, con le gocce d’acqua a interrompere gli scenari che si spiegano davanti ai nostri occhi. Sul vetro compaiono disegni in rilievo di gocce abbracciate le une alle altre e, al di là di esso, si intravede il verde degli alberi.

pioggia

Lasciamo la topo-mobile a bordo strada e ci inoltriamo nel bosco. Non so se abbiate mai avuto l’occasione di trovarvi in mezzo alla natura sotto la pioggia, ma credetemi se vi dico che è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita.

Il ticchettio della pioggia rintocca sulle foglie, tintinna tra gli alberi e la terra inumidita profuma di buono. Le piante spandono ancor di più la loro fragranza, c’è odore di erbe, sembra quasi di avere il naso infilato in un preparato per tisane.

Chiocciole e lumache passeggiano tranquille, è il momento che preferiscono e si vede che sono a loro agio con questo tempo uggioso.

Il silenzio è rotto solo dal verso della pioggia battente e dal leggero cinguettio degli uccelli, instancabili cantori di Primavera. Ovunque, intorno a noi, spuntano gemme d’acqua, paiono come perle appese ai rami, all’apice delle foglie e sui petali dei fiori.

gocce di pioggia

Le rocce bagnate rilucono al pallore del Sole, brillano quasi.

bosco pioggia

Tornando sui nostri passi, prendiamo di nuovo la topo-mobile e continuiamo il nostro tour.

Sulle montagne della Valle ci sono merletti di nuvole. I colori si fanno più vividi con questo tempo, il verde degli alberi è più brillante, quello del cielo più bianco.

valle argentina pioggia

Le nubi basse sembrano accarezzare le pendici dei monti, alitare sui borghi abbarbicati sulle colline, stendere le dita in ogni anfratto della Valle. Guardate! Con un po’ di fantasia quel vapore acqueo condensato potrebbe somigliare al fiato caldo di un drago o ancora ai fumi di un vulcano.

Entrando nei borghi, poi, si percepisce un ritmo diverso della vita. Sono pochi i turisti e i visitatori che camminano per i carruggi con questo tempo. Qua e là i viottoli si colorano di ombrelli aperti e anche qui c’è silenzio, anche se non come nel bosco. Il ciottolato si fa lucido sotto il cielo plumbeo, è un incanto restare a guardare lo spettacolo che si spiega con la pioggia.

piove

E poi c’è l’Argentina, che continua il suo perpetuo scorrere a Valle. Per lui niente cambia, la sua corsa resta immutata come se a lui non importasse di ciò che gli accade intorno: semplicemente esiste, in ogni ora, con qualsiasi tempo atmosferico.

torrente argentina

Allora, non è una meraviglia, la mia Valle, anche quando piove?

E dai, ditelo che non ve lo aspettavate!

Un abbraccio gocciolante a tutti voi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...